Scienza e stravaganza al CES 2019

19/01/2019

L’ultima fiera dell’elettronica si è conclusa da poco a Las Vegas. Una sintesi delle numerose, ed a volte bizzarre, nuove proposte.

Ampio spazio è stato dato in questa edizione alla mobilità, sempre più smart, dalla guida assistita ai servizi innovativi di entertainment a bordo. Tutte le case automobilistiche, o quasi, hanno qui presenziato con modelli di vetture che saranno sul mercato già a partire dal 2019, ma anche con progetti più ambiziosi e più futuribili. Se lo scopo finale di questa evoluzione sarà quello di non doversi più occupare della guida, in quanto la vettura sarà sempre più autonoma, come impiegheremo il tempo durante il viaggio? La risposta di Audi ad esempio è quella di portare il cinema dinamico (legato alle sospensioni adattive dell’auto) nella vettura già fin da ora. L’entertainment entra di fatto nelle auto, complice l’ausilio alla guida che a seconda del livello (da 0 a 5) permetterà una maggiore libertà nell’abitacolo. BMW, con iNEXT, inaugura la gamma di elettriche in uscita tra il 2021 e il 2025, e sarà davvero sorprendete non avere più un volante da stringere tra le mani, in modalità guida autonoma.

Per quanto riguarda l’home entertainment una delle novità più apprezzate in questa edizione è stato il televisore a scomparsa di LG. La casa produttrice numero uno al mondo di pannelli ha anticipato i concorrenti presentando LG Signature OLED TV R, un televisore arrotolabile che scompare nella base di supporto. La stessa base accoglie la sound bar e prevede un ulteriore scompartimento dove saranno inseriti cavi e prese. In commercio dal 2019.

Samsung si è concentrata sulla tecnologia microLED, già presentata in anteprima nel 2018, che in assenza di lampade per la reitroilluminazione come necessitano i classici TV LED, consente di avere pannelli modulabili a seconda delle esigenze, in quanto indipendenti ed espandibili in svariati formati e in totale flessibilità.

Per gli smartphone/tablet in arrivo schermi flessibili che si distendono per passare dallo stato tablet allo stato telefono e viceversa. FlexPai così si chiama il device che è stato presentato da Royole, piccola azienda californiana con produzione in Cina, che ha battuto sul tempo Samsung e le più blasonate aziende.      

Molti curiosi progetti, più o meno interessanti, hanno fatto parte di questa edizione, da segnalare il Burger 2.0 al sapore di carne ma completamente vegetale. Una strana sede, che niente ha a che fare con il cibo, in cui presentare questo prodotto, ma la startup creatrice, Impossible Foods, sembra si sia avvalsa di alta tecnologia e ricerca per produrre l’hamburger più vicino alla carne ma senza carne (e senza glutine). Sta di fatto che è stata eletta dagli operatori come vincitrice del Best of the Best Award al CES 2019.

Altre notizie

#JustAsk

Rispondiamo
entro un'ora
sulla nostra pagina Facebook

Fai la tua domanda
Orari d'apertura

Telefono: 045.8780928

Top